#Europacisiamo ma l’ue è inclusiva?

Eventi

Venerdì 26 aprile
17:30
Zoom

L’Unione europea è composta da tante culture, lingue, tradizioni e modi di fare molto diversi. E il suo motto è “unita nella diversità”. Diventiamo più forti, quando sappiamo fare della diversità un valore aggiunto e impariamo a tutelare le differenze, facendole convivere tra loro.

In che modo l’Unione europea tutela tutte le nostre differenze e qual è il suo impegno per far rispettare i diritti fondamentali?

Non è semplice rispondere, ma possiamo portare alcuni esempi di come l’UE agisce, e come potrebbe incrementare questo impegno, sui temi dell’inclusione sociale e della democrazia.

Da una parte, interrogandosi sui diritti dei migranti e il rispetto dello Stato di diritto nei Paesi europei.

Dall’altra, a partire dal Next Generation EU, il piano di ripresa da 750 miliardi di euro di sovvenzioni e prestiti concordato dalle istituzioni europee per far fronte alle conseguenze socio-economiche della pandemia: sarà davvero uno strumento dedicato alle nuove generazioni e per gettare le basi di un’Europa più verde, digitale, inclusiva e resiliente? 
Nell’incontro webinar che si terrà su Zoom il 26 aprile alle ore 17.30, insieme a Riccardo Noury e Maurizio Molinari, analizzeremo e discuteremo insieme queste tematiche.

Maurizio Molinari

Capo dell’Ufficio del Parlamento europeo a Milano e responsabile Media del Parlamento europeo in Italia, Maurizio Molinari è giornalista ed esperto in comunicazione. In passato ha lavorato come reporter per media italiani e internazionali fra cui la BBC e come interprete di conferenza.

riccardo noury

Portavoce di Amnesty International Italia, autore e coautore di libri e articoli sulle violazioni dei diritti umani.

“Europa: ci siamo!” è il progetto condiviso di Europe Direct Trentino della Provincia Autonoma di Trento, Civico 13 – Lo Sportello Giovani del Trentino, Comune di Trento, Ufficio  Politiche giovanili della PAT, Fondazione Trentina Alcide De Gasperi e  Fondazione Antonio Megalizzi. Nasce con l’intento di coinvolgere le ragazze e i ragazzi trentini in un percorso dinamico e partecipato per confrontarsi su tematiche d’attualità.