Fondazione Antonio Megalizzi

Progetto Ambasciatori

Entra anche tu a far parte degli Ambasciatori della Fondazione Antonio Megalizzi per portare il messaggio di Antonio in tutte le scuole: essere cittadine e cittadini europei consapevoli, informati e dotati di senso critico.

Antonio Megalizzi è stato fondatore e caporedattore del format radiofonico Europhonica. Un “artigiano della parola” che sceglieva con cura i termini da utilizzare; sapeva quanto fossero importanti per trasmettere notizie corrette e comprensibili a tutti. Per questo, cercava sempre parole accattivanti e vere, semplici ma non banali, per affrontare temi seri con la giusta dose di ironia.

Dopo l’attentato di Strasburgo dell’11 dicembre 2018 in cui Antonio ha perso la vita, i suoi familiari e amici hanno deciso di creare la Fondazione per diffondere i suoi valori.

Summer school 

Dal 20 al 24 luglio si terrà la Summer School del Progetto Ambasciatori. I e le 30 selezionate/i seguiranno lezioni e appuntamenti per ricevere tutti gli strumenti per realizzare i percorsi formativi nelle scuole.

Graduatoria

È stata pubblicata la graduatoria per l’attribuzione di 30 posti di Ambasciatore della Fondazione Antonio Megalizzi per il “Progetto Ambasciatori”, 10 per ogni fascia di età del progetto.

Ogni candidato/a ha ricevuto una comunicazione con l’ID identificativo. Qualora qualcuno dei/delle candidati/e non l’avesse ricevuta, vi chiediamo di contattarci alla mail info@fondazioneantoniomegalizzi.eu
I/le selezionati/e riceveranno una comunicazione via mail anche il giorno 20 giugno.
I/Le candidati/e selezionati/e nella graduatoria dovranno confermare la loro accettazione entro le 12 di giovedì 23 giugno.

Coloro che non dovessero rispettare la scadenza saranno considerati rinunciatari/e.
Qualora gli/le ammessi/e non dovessero accettare il posto, la Fondazione procederà a scorrere le graduatorie specifiche contattando i/le vincitori/vincitrici.

Descrizione del progetto

Il Progetto Ambasciatori, promosso dalla Fondazione Antonio Megalizzi con la collaborazione della Rappresentanza a Milano della Commissione europea, un progetto sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD, con il contributo di Fondazione CR Firenze e con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo, consiste nella diffusione e nella promozione di informazioni riguardanti la storia, l’economia e le politiche delle istituzioni europee a bambini/e, adolescenti e giovani adulti/e. Il progetto è sostenuto, inoltre, dalla Regione Autonoma Trentino-Alto Adige.

La proposta prevede di individuare e formare 30 studenti/esse universitari/e e neolaureati/e che andranno a ricoprire il ruolo di Ambasciatori della Fondazione Antonio Megalizzi in scuole, associazioni e gruppi di giovani interessati, attraverso cicli di interventi con lo scopo di presentare e approfondire tematiche volte a rafforzare un’identità collettiva nazionale ed europea e sviluppare nuove forme di senso critico, civile ed etico della collettività.

Gli Ambasciatori e le Ambasciatrici saranno formati su diverse discipline: dalla storia al funzionamento delle istituzioni europee, dall’impatto dell’Unione europea nella quotidianità all’analisi di fatti di attualità, dall’identificazione di buone pratiche giornalistiche ad approfondimenti sul mondo della comunicazione. Riceveranno così gli strumenti per organizzare attività di tipo laboratoriale a nome della Fondazione e avranno a disposizione materiali didattici specifici elaborati con professionisti della formazione, in collaborazione con Edizioni Centro Studi Erickson, al fine di fornire i contenuti più adeguati e completi.

Ogni Ambasciatore e Ambasciatrice potrà esprimere la preferenza per interagire con giovani appartenenti ad uno o più gruppi distinti per fasce di età:

  • bambini/e (4^-5^ elementare)
  • adolescenti (1^-2^ media)
  • giovani adulti/e (triennio delle superiori)

La Fondazione Antonio Megalizzi assegnerà a ogni partecipante, sulla base dei criteri definiti nella call e, per quanto possibile, delle preferenze espresse, la fascia di età specifica. 

La Fondazione si impegna a supportare gli/le studenti/esse nella comunicazione con  i dipartimenti e centri universitari per verificare la possibilità di riconoscere crediti formativi.

Destinatari:

La call è rivolta a studenti/esse universitari/e che risultino regolarmente iscritti in un Ateneo oppure neolaureati da non più di 12 mesi alla data di pubblicazione del presente bando. 

Per gli studenti di madrelingua non italiana è richiesta una conoscenza della lingua italiana di livello almeno C1 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue.

Durata del progetto:

Il progetto ha una durata massima di 10 mesi, da luglio 2022 a maggio 2023. Sarà richiesto un impegno ai partecipanti nei seguenti periodi:

  1. Partecipazione alla Summer School a Trento per la formazione accademica di interesse europeo e i laboratori sulla comunicazione nelle scuole (20-24 luglio 2022): gli Ambasciatori e le Ambasciatrici parteciperanno a degli incontri formativi con docenti universitari/e, professionisti del settore e rappresentanti delle istituzioni europee. Gli Ambasciatori e le Ambasciatrici riceveranno gli strumenti adeguati per trasmettere nelle scuole competenze e conoscenze acquisite nel primo ciclo formativo. Divisi nei tre gruppi distinti per fasce di età, avranno a disposizione un tool kit di materiali didattici e di competenze specifiche, che potranno sviluppare e potenziare tramite attività di public speaking, di fact-checking e strumenti educativi per comunicare con bambini/e e ragazzi/e. Le spese per la partecipazione alla Summer School (alloggio e vitto) saranno coperte direttamente dalla Fondazione Antonio Megalizzi. Le spese di trasporto saranno rimborsate sulla base dei biglietti presentati fino a un massimale di €120,00.
  2. Attività di formazione nelle scuole in presenza (ottobre 2022 – aprile 2023): gli Ambasciatori e le Ambasciatrici si recheranno nelle scuole o in diversi ambiti educativi a seconda della fascia d’età di riferimento per organizzare almeno tre cicli formativi composti da tre incontri di due ore ciascuno.
    Qualora a causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19 non fosse possibile organizzare la formazione in presenza, gli incontri formativi nelle scuole potranno essere organizzati in modalità distance learning.
    Gli Ambasciatori e le Ambasciatrici saranno supportati dalla Fondazione Antonio Megalizzi per individuare le scuole di riferimento.

Modalità di iscrizione e termine per le candidature:

Ogni interessato/a può candidarsi compilando l’apposito modulo nel portale della Fondazione Antonio Megalizzi da inviare entro e non oltre le ore 14:00 del 28/05/2022.

Oltre al modulo, sarà necessario caricare anche: 

  1. Curriculum Vitae; 
  2. Fotocopia del documento d’identità in corso di validità (fronte e retro);
  3. Lettera motivazionale (massimo 3000 caratteri spazi compresi) in cui vengano esplicitate le motivazioni alla base della candidatura e ogni altro elemento ritenuto utile ai fini della selezione;
  4. Video di presentazione (massimo 1 minuto) per evidenziare le capacità creative e comunicative. Potrà essere realizzato con le modalità ritenute più efficaci per presentarsi, ad esempio esponendo la propria visione di cittadinanza attiva oppure descrivendo le modalità migliori per interagire con giovani di diverse età;
  5. Autocertificazione o certificato di iscrizione a un Ateneo;
  6. Eventuale documento attestante il diploma di laurea.

Procedure di selezione:

Le selezioni delle candidature presentate saranno svolte dalla Fondazione Antonio Megalizzi previa verifica del possesso dei requisiti e sulla base dei titoli e delle esperienze possedute.

La valutazione delle candidature sarà affidata a una commissione giudicatrice, costituita da esperti/e, professionisti/e del settore e rappresentanti degli enti organizzatori. Si procederà all’individuazione di 10 Ambasciatori per ciascuna fascia d’età (30 in totale).

I criteri di selezione sono rappresentati dalle seguenti voci:

  1. valutazione delle motivazioni e delle capacità creative e comunicative espresse nella lettera motivazionale e nel video di presentazione; 
  2. valutazione dell’esperienza pregressa;

Nella scelta dei candidati, a parità di punteggio sarà data preferenza a giovani di regioni meno rappresentate per avere una copertura capillare sul territorio nazionale. 

In particolare saranno riservate:

– n. 2 posizioni per candidati/e che operano nel territorio della Regione Trentino-Alto Adige

– n. 2 posizioni per candidati/e che operano nel territorio di Firenze e Città Metropolitana, della Provincia di Arezzo e della Provincia di Grosseto 

– n. 2 posizioni per candidati/e che operano nel territorio della provincia di Modena

– n. 2 posizioni per candidati/e che operano nel territorio delle regioni Piemonte e Liguria

– n. 2 posizioni per candidati/e che operano nel territorio delle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia

La graduatoria finale sarà pubblicata sul sito web della Fondazione Antonio Megalizzi entro fine giugno 2022. I 30 selezionati riceveranno inoltre una comunicazione scritta per mail. 

La Fondazione Antonio Megalizzi non è responsabile in caso di mancato recapito o di errore di invio. Le domande con documentazione incompleta non saranno prese in considerazione.

Modalità di valorizzazione dell’impegno dei giovani:

A conclusione del progetto, previa frequenza della Summer School e a dimostrazione dello svolgimento di minimo tre cicli formativi da tre incontri in diversi istituti scolastici (o altre realtà educative, associazioni e gruppi di giovani) sarà consegnato l’attestato di Ambasciatore della Fondazione Antonio Megalizzi durante un evento di presentazione pubblica degli Ambasciatori e delle Ambasciatrici e del lavoro svolto.
Qualora le Università di appartenenza degli studenti selezionati si rendessero disponibili, sarà possibile riconoscere crediti formativi.

Inoltre, la Fondazione provvederà ad assegnare un rimborso spese forfettario e onnicomprensivo di 150 euro al termine dei tre cicli formativi più 50 euro per ogni ciclo aggiuntivo fino a un massimo di 250 euro.

È condizione indispensabile per ottenere l’attestato e il rimborso spese l’aver partecipato ad almeno il 90% delle attività di formazione della Summer School in presenza a Trento (punto 1 della “Durata progetto e svolgimento”) e svolto almeno tre cicli formativi da tre incontri da due ore ciascuno (punto 2 della “Durata progetto e svolgimento”).

Trattamento dei dati personali:

Ai sensi del Regolamento UE 2016/679 “RGPD” e del D. Lgs. n. 196/2003 e ss. mm. ii, in materia di protezione dei dati personali l’Istituzione si impegna a rispettare il carattere riservato delle informazioni fornite dai/dalle partecipanti: tutti i dati forniti saranno trattati solo per le finalità connesse e strumentali alla partecipazione al Progetto Ambasciatori della Fondazione Antonio Megalizzi. 

hai qualche dubbio?

consulta le nostre faq per ulteriori chiarimenti

F.A.Q.

Come sarà strutturata la formazione rivolta agli Ambasciatori?

La formazione rivolta agli Ambasciatori, per svolgere in seguito le attività negli istituti scolastici del territorio italiano, avverrà grazie ad una Summer School in presenza a Trento (20-24 luglio). 

  • Formazione accademica di interesse europeo: gli Ambasciatori e le Ambasciatrici parteciperanno ad incontri formativi con docenti universitari, professionisti del settore e rappresentanti delle istituzioni europee.
    Gli appuntamenti saranno divisi in questo modo: 90 minuti di approfondimento su una materia e 45 minuti focalizzati su un case study con spazio al confronto. 
  • Laboratori sulla comunicazione nelle scuole: gli Ambasciatori e le Ambasciatrici riceveranno gli strumenti adeguati per trasmettere nelle scuole competenze e conoscenze acquisite nel primo ciclo formativo. Divisi nei tre gruppi distinti per fasce di età avranno a disposizione un tool kit di materiali didattici e di competenze specifiche, che potranno sviluppare e potenziare tramite attività di public speaking, di fact-checking e strumenti educativi per comunicare con bambini e ragazzi. 
Posso partecipare se sto frequentando un’università all’estero?

È possibile candidarsi come Ambasciatori anche se si frequenta un’università all’estero, garantendo la propria presenza per svolgere i tre cicli formativi nell’anno scolastico 2022/2023 (entro aprile 2022) in istituti scolastici del territorio italiano.

Gli iscritti ai master post lauream possono candidarsi?

La call è rivolta anche alle studentesse e agli studenti iscritti a master post lauream.

Posso partecipare se mi sto laureando e l'anno prossimo non sarò più studente?

Sì, si valutano i titoli al momento della pubblicazione della call. In ogni caso, il bando è aperto anche a neolaureati/e.
Va solo ricordato che è importante garantire la propria presenza fino al termine del progetto, compresi gli appuntamenti nelle scuole per svolgere almeno tre cicli formativi da tre incontri ciascuno (di circa due ore scolastiche ciascuno). Considerando che saranno gli stessi Ambasciatori ad individuare le scuole, supportati dalla Fondazione, e quindi gli orari potranno essere valutati in base alle proprie disponibilità e a quelle delle scuole e dei docenti che aderiranno al progetto.

Le scuole per svolgere i cicli formativi devono essere individuate dagli Ambasciatori?

Sì, ma con il sostegno della Fondazione Antonio Megalizzi che si rende disponibile per supportare l’Ambasciatore nella ricerca, segnalando possibili scuole interessante.

L’iscrizione è a pagamento?

Non è prevista nessuna quota d’iscrizione e la partecipazione non è a pagamento. Inoltre, le spese per la partecipazione alla Summer School (alloggio e vitto) saranno coperte direttamente dalla Fondazione Antonio Megalizzi. Le spese di trasporto saranno rimborsate sulla base dei biglietti presentati fino a un massimale di €120,00.

Dove trovo l'autocertificazione di laurea o d'iscrizione ad un ateneo?

Generalmente è un documento che può essere scaricato dal profilo personale legato all’ateneo di riferimento. Nel profilo ESSE3, nel menù, in “carriera” si può trovare una dicitura simile a “certificazioni carriera” che dovrebbe mettere a disposizione una serie di documenti, tra cui un’autocertificazione con la lista degli esami, in altri casi chiamata “dichiarazione sostitutiva di certificazioni”.